Libri

La luce sugli oceani - recensione

15:27

Esiste un confine tra giusto e sbagliato? È possibile trovare sollievo per i propri dolori nascondendosi dietro ad una menzogna?
Sono tante le domande che nella vita ci portano ad un bivio, dove la scelta non è affatto facile come sembra. È ciò che la Stedman ci insegna nel suo bellissimo romanzo, La luce sugli oceani, edito da Garzanti.

Il prezzo è di 9,90 per un totale di 360 pagine.


Ero venuta a conoscenza di questo libro poco prima che venisse pubblicato, ricevendo un estratto omaggio. Mi aveva incuriosito parecchio e avevo intenzione di acquistarlo e leggerlo senza poi farlo realmente. Solo poche settimane fa, aggirandomi per la libreria, mi sono ritrovata nuovamente tra le mani questo libro e ho deciso di comprarlo finalmente. Ho realizzato solo dopo che sarebbe arrivato al cinema proprio quest'anno.

La storia è quella di due giovani che, appena sposati, si ritrovano a vivere da soli sull'isola di Janus, in Australia. Tom è il guardiano del faro e per questo non può lasciare l'isola, Isabel è contenta del proprio mondo isolato in attesa che la famiglia cresca. Ma i loro figli nasceranno tutti morti, l'aborto sembra così scandire la loro vita. Finché una barca con a bordo un uomo morto e una neonata approdano su Janus, portando nuova speranza nella vita dei coniugi. Ma la decisione di tenere la bambina senza comunicare l'accaduto comporta un rischio molto alto.

Se dovessi delineare il profilo dei personaggi più importanti inizierei da Janus, sì proprio l'isola, che non è semplice sfondo e ambientazione di azioni umane, ma è essa stessa personaggio vivo e parlante. È colei che scandisce la vita dei personaggi, è il loro lavoro, è colei che cambierà del tutto le loro giornate. Perché, come il dio Giano che le dà il nome, è un luogo dal duplice aspetto: si affaccia tra due oceani, è un faro per i naviganti e un rifugio per chi cerca pace, ma è anche luogo in cui la solitudine può tramutarsi in isolamento.

<< [...] Guarda sempre in due direzioni, da dove arriva e dove va, incerto tra i due punti di vista. Gennaio guarda avanti al nuovo anno e indietro a quello vecchio; vede il passato e il futuro. Nello stesso modo, l'isola si affaccia su due oceani che vanno in direzioni opposte, verso il polo Sud e verso l'equatore.>>

<< [...] non si può mai sapere cosa porterà con sé la marea un giorno dopo l'altro: due oceani possono lanciarci addosso qualsiasi cosa.>>

E in un primo momento l'isola è il rifugio di Tom, un uomo sfuggito alla morte durante la guerra mondiale e che vive ancora nel ricordo degli omicidi, delle perdite, del sangue e dell'orrore. Tom sa vivere da solo, ma la guerra ha lasciato in lui solo desolazione e aridità. Ecco perché l'allegra e temeraria Isabel stravolgerà la sua vita, sarà il suo faro tramite il quale salvarsi, con il quale venir fuori dalle tenebre della guerra e ricominciare a vivere. Ma Tom sa che quel tipo di oscurità non ti abbandona mai, una volta provato sulla propria pelle.

Quando si sveglia accanto a Isabel, a volte prova ancora stupore e sollievo che non sia morta. Controlla attentamente che respiri, per essere sicuro. Poi le appoggia la testa sulla schiena e assorbe la morbidezza della sua pelle, il movimento lieve del petto che si solleva e si abbassa mentre lei continua a dormire. È il più grande miracolo cui abbia mai assistito.

Isabel è diversa da Tom, ha vissuto le sue perdite ma non riesce ad affrontarle con la stessa pacatezza del marito. È una donna emotiva, quel genere di donna le cui scelte vengono classificate come sbagliate dalla società. Ma chi conosce davvero l'animo di una madre che ha perso tutti i suoi figli e cerca consolazione in una bambina datale da Dio? Quanto è facile criticare una donna debole che può aver sbagliato per amore e quanto è difficile cercare di capirla.

Questa è la storia di un uomo, tormentato tra la necessità di sottostare alle regole che la società impone e l'amore incondizionato e assoluto nei confronti della moglie. È anche la storia di una donna, solare e desiderosa di amare a tal punto da pensare a qualsiasi cosa pur di farlo. È la storia di chi segue le regole della vita e del cuore.

Consiglio questo romanzo a tutti coloro che riescono a trovare un momento per capire che la nostra società vive di convenzioni a cui l'animo umano non è sempre capace di sottostare; a tutti coloro che hanno bisogno di riscoprire cosa significa amare qualcuno in maniera così assoluta da non capire più cosa sia giusto e sbagliato fare; a tutti coloro che hanno bisogno di ritrovare la propria solitudine, quella bella e positiva, quella di Tom.



You Might Also Like

5 commenti

  1. l'ho visto anche al supermercato nell'espositore dei libri ma al momento sto utilizzando una app per cellulare che si chiama Wattpad, dove sono inseriti tanti libri scritti da ragazzi giovani :)

    RispondiElimina
  2. Sembra un bellissimo romanzo, penso che lo leggerò anch'io

    RispondiElimina
  3. La tua descrizione mi ha incuriosita, sembra un libro interessante grazie

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Wow, non ho mai letto questo libro, sembra molto interessante!

    RispondiElimina